Accrescere l’acume negli affari – I cinque elementi essenziali

Per gestire un’organizzazione efficace, dinamica e di successo, i leader devono possedere un solido acume negli affari. Sfortunatamente, non nasciamo con questa capacità di leadership vitale, viene coltivata nel tempo. Quando viene chiesto di definire il senso degli affari, la risposta della dirigenza senior è semplice e diretta. La maggior parte crede che l’acume per gli affari significhi avere un’esperienza finanziaria; ma che il mio amico è solo un elemento del senso degli affari.

Ci sono cinque componenti essenziali che costituiscono un buon senso degli affari: intelligenza, strategia, comunicazione, innovazione e responsabilità. Mentre esamini le qualità di ciascuno, valuta te stesso e gli altri leader del tuo team per vedere dove esistono punti di forza e di debolezza all’interno della tua organizzazione. Quindi inizia un piano d’azione per colmare le lacune identificate e portare il successo organizzativo al livello successivo.

#1 – INTELLIGENZA: Sì, i leader che possiedono questa componente di acume per gli affari sono esperti nella creazione, lettura e analisi di report finanziari e budget. Tuttavia, sono anche a loro agio quando si tratta di spiegare agli altri queste informazioni a volte complesse. Questa è una qualità che la maggior parte dei leader senior ammira e pensa quando immagina qualcuno con un grande acume per gli affari. Insieme all’esperienza finanziaria, i leader che possiedono questa componente di acume per gli affari hanno un’immensa fame di imparare di più e aumentare la loro conoscenza e intelletto. Non solo leggono libri di affari, riviste e white paper per acquisire conoscenze, ma anche per raccogliere abilità e tecniche che possono essere applicate nella loro linea di business e nel lavoro quotidiano.

#2 – STRATEGIA: I leader che possiedono questa componente del senso degli affari conoscono le priorità chiave (obiettivi di business) dell’organizzazione e hanno formulato in modo proattivo un piano d’azione scritto per portare il team lì. Non aspettano che il piano strategico arrivi dall’azienda, non appena vengono a conoscenza degli obiettivi aziendali chiave, iniziano a concentrarsi su come il loro team contribuirà e influirà su di esso. Ancora una volta, disporre di business intelligence non è sufficiente, i leader devono anche essere in grado di trasformare tutta quella conoscenza della ricchezza in comportamenti attuabili che coinvolgeranno un’intera forza lavoro o team e porteranno risultati positivi.

#3 – COMUNICAZIONE: I leader che possiedono questa componente del senso degli affari sono eccellenti comunicatori, sia verbalmente che per iscritto. Sanno che una comunicazione semplice e chiara è la chiave per il raggiungimento delle priorità e della strategia aziendale chiave. Se mai osservi leader con grandi capacità comunicative, noterai che comunicano chiaramente su e giù per la scala organizzativa. Possono ottenere un punto con precisione a livello dirigenziale e semplificare il messaggio con facilità per collegarlo alle attività quotidiane del personale di linea.

#4 – INNOVAZIONE E RISORSE: I leader che possiedono questa componente di acume per gli affari hanno l’acuta capacità di lavorare con poco e di produrre molto. Non sono limitati dalla mancanza di risorse, ma abbastanza innovativi da creare nuovi modi per portare a termine il lavoro in modo efficace ed efficiente. Pur avendo tutti gli strumenti a loro disposizione per svolgere correttamente il lavoro sarebbe fantastico, non consentono che la loro mancanza crei dissenso o negatività nel team. La loro più grande gioia deriva dall’essere in grado di superare barriere e ostacoli per creare un prodotto o un servizio eccezionalmente migliore di quanto si aspettassero. I leader che possiedono un buon senso degli affari non sono dispendiosi, ma innovativi e pieni di risorse.

#5 – RESPONSABILITÀ: I leader che possiedono questa componente finale del senso degli affari comprendono l’importanza della responsabilità dei dipendenti nell’ottimizzazione della produttività per raggiungere il successo. Senza responsabilità, nessuna delle altre componenti che costituiscono un buon senso degli affari (intelligenza, strategia, comunicazione e innovazione) avrà alcun valore. Per ritenere i dipendenti responsabili della guida delle priorità chiave dell’organizzazione, il leader deve stabilire lo standard o le aspettative, comunicarlo per ottenere il consenso dei dipendenti, integrarlo in ogni aspetto dell’ambiente di lavoro, valutare le prestazioni dei dipendenti rispetto ad esso, quindi premiare e riconoscere coloro che costantemente soddisfano e superano le aspettative o gli standard.

Proprio come una cascata, l’acume per gli affari inizia dall’alto e si diffonde in tutta la forza lavoro. Se la dirigenza senior non possiede queste componenti essenziali, l’efficacia e il successo organizzativi non sono sostenibili. Ora che sei stato dotato di un certo livello di chiarezza riguardo al senso degli affari, il passo successivo è lavorare per colmare le tue lacune professionali. In conclusione, lo sviluppo di un solido acume per gli affari non inizia o si ferma con l’acquisizione di competenze nell’analisi dei rapporti finanziari; lo sviluppo di un buon senso degli affari è multidimensionale.

Leave a Comment

Your email address will not be published.