I 10 migliori consigli per la contabilità delle piccole imprese

Questi suggerimenti per la contabilità delle piccole imprese ti aiuteranno ad aggiornare i tuoi libri e mantenerli così in meno tempo. Ti aiuteranno a mantenere il controllo finanziario e ti aiuteranno a gestire il tuo capitale circolante in modo più efficace e sicuro.

  1. Prima di prendere in considerazione la registrazione di qualsiasi transazione nei tuoi libri mastri, organizza i tuoi documenti nei tuoi file secondo queste nozioni di base sulla contabilità. Ti farà risparmiare tempo e il tempo è denaro.
  2. Calcola quanto guadagni ogni ora nella tua attività. Se la risposta è più di quanto costerà assumere un contabile professionista, allora assumine uno. In caso contrario, esegui tu stesso l’elaborazione della transazione. Chiedi a un commercialista di fare la dichiarazione di fine anno in modo da non dover stare al passo con le regole arbitrarie del governo e perdere le detrazioni fiscali.
  3. Quando hai le tue scartoffie in ordine, considera come registrerai le tue transazioni. Questo potrebbe essere in un tradizionale libro mastro scritto a mano o più probabilmente utilizzando un software. Comprendi i requisiti del tuo software di contabilità prima di acquistare qualsiasi cosa per prevenire l’insoddisfazione.
  4. Se non hai molti soldi per investire in software finanziario, prendi in considerazione l’utilizzo di un software di contabilità open source. Questo può essere ottenuto a un costo minimo o nullo. Fare clic sul collegamento sopra per conoscere i vantaggi e gli svantaggi dell’utilizzo dell’open source.
  5. Dopo aver deciso in cosa registrerai le tue transazioni, segui questi suggerimenti di base per la contabilità per assicurarti di registrare le tue transazioni nel modo più efficiente possibile.
  6. Assicurati che tutti i contanti siano contabilizzati eseguendo una riconciliazione bancaria. Assicurati che le transazioni registrate sui tuoi estratti conto siano registrate nei tuoi libri e il saldo sul tuo estratto conto sia in accordo con quello nei tuoi libri. Assicurati di conoscere l’importo di eventuali assegni (assegni) non liquidati e non presentati che spiegheranno qualsiasi differenza effettiva tra l’estratto conto e il conto sul tuo libro mastro.
  7. Allo stesso modo, assicurati che tutti i piccoli contanti siano contabilizzati contando il denaro nella tua cassa e accettandolo nel tuo libro di cassa.
  8. Esegui conteggi di routine sugli articoli che hai in magazzino e assicurati che ciò che è registrato nei tuoi libri corrisponda alla quantità che hai sullo scaffale. Questa è un’area in cui un controllo rigoroso paga i dividendi poiché spesso si verificano differenze inspiegabili a causa di “campioni” di vendita, deterioramento, difetti di qualità, resi ecc. Questa è un’area importante da correggere poiché eventuali differenze dovranno riflettersi nei rendiconti finanziari e di solito influiscono direttamente sulla linea di profitto.
  9. Tenere un registro delle immobilizzazioni. Sebbene non sia un libro mastro nei tuoi libri in quanto tale, un registro delle immobilizzazioni è essenziale per tenere traccia delle attrezzature aziendali essenziali. Ciò significa il costo, l’ubicazione, l’ammortamento, la data di acquisto e la vita residua. Il valore di queste attività è riportato nel tuo bilancio. Può essere sorprendente come, man mano che cresci, le cose che pensavi di essere andate via! Particolarmente piccola tecnologia di alto valore.
  10. Segui questi contabilità per piccole imprese suggerimenti, ma non dimenticare di utilizzare le informazioni conservate nei tuoi libri in modo intelligente. La gestione del capitale circolante è il modo in cui gestisci i tuoi contanti giornalieri, settimanali e mensili, i debitori, i pagamenti dei fornitori e il controllo dell’inventario/delle scorte per mantenerti in attività e fare davvero la differenza per i profitti (la linea di profitto) della tua attività.

Leave a Comment

Your email address will not be published.