Shopping online privato – Hawkins “scaricato” da Fashion Extravaganza

Come sanno fin troppo bene i siti di shopping online privati, la moda è un affare difficile e non fa prigionieri!

L’ultimo esempio di questo mondo duro arriva con la notizia – facendo il giro di coloro che si dedicano allo shopping privato online – che Jenifer Hawkins, l’ex Miss Universo e modella di costumi da bagno che è il volto del gigante della vendita al dettaglio Myer – sarebbe stata scaricata dai grandi budget USA stravaganza di moda. Organizzato da Meyer e chiamato G’Day, l’evento si svolge a Los Angeles.

Ma a seguito di una spaccatura suggerita tra la gestione di Meyer e Hawkins, sembrerebbe che Jessica Hart andrà invece. Hart, un noto modello di Melbourne è già uno dei numerosi ambasciatori della moda legati a Meyer. Kris Smith, che parteciperà anche al G-Day, è un ambasciatore dell’abbigliamento maschile per Meyer.

E si dice che anche l’etichetta Hawkins – una gamma di costumi da bagno chiamata Cozi – sia stata eliminata dallo spettacolo.

Gli osservatori della moda parlano di una grande caduta e l’amministratore delegato della Meyer Bernie Brookes è stato citato dai media dicendo che la decisione di abbandonare Hawkins è il “…culmine di una serie di problemi…” In breve, è Sembrerebbe che ci sia stata una rottura d’intesa tra il team Meyer e il manager di Hawkins, Sean Anderson.

Si dice che il signor Brookes abbia spiegato:

“È una mia decisione ed è anche una decisione che non abbiamo preso facilmente. Il problema non è certamente con Jennifer. Continua a svolgere un ruolo sempre più importante come volto e ambasciatrice di Myer. Il problema qui è uno degli accordi commerciali richiesti dal suo manager Sean Anderson, il che ci ha portato a dire semplicemente che è diventato non commerciale e non praticabile per noi avere Jen lì. Troviamo sempre più difficile lavorare con il suo management, ma non abbiamo alternative”.

Si dice che questa apparente rottura nei rapporti tra la Meyer e il management di Hawkins sia apparsa per la prima volta quando la rivista Marie Claire ha pubblicato un servizio di nudo della top model. Per molti osservatori, si è ritenuto che Meyer fosse scontento di non essere stato informato che il film di nudo di Hawkins era in programma. È stato anche rivelato che il signor Anderson avrebbe anche posto una serie di restrizioni su ciò che Hawkins farà per Meyer, inimicandosi ulteriormente il rivenditore e il suo management.

Ma quando è stato interrogato dai giornalisti, si dice che il signor Anderson abbia affermato che non ci sono stati problemi tra lui e il team Meyer. In effetti, alludeva a un problema particolare che sembra incentrato sulle personalità:

“Questo è un problema personale che il capo di Myer PR ha con me, che sto cercando di risolvere in privato con Myer”.

Il mondo dello shopping privato online attende con esca l’esito di quest’ultimo battibecco nel mondo della moda.

Leave a Comment

Your email address will not be published.