Una breve storia di laptop

L’idea del laptop è nata già alla fine del 1960 con il Dynabook, ma questo Tablet PC era principalmente per i bambini.

Non c’era un vero incentivo commerciale per sviluppare un computer veramente portatile, (e si pensava comunque che non fosse pratico), quindi solo molto più tardi, con i nuovi sviluppi nei transistor e nei processori, il laptop è stato considerato come qualcosa di più di un giocattolo per bambini.

Fu all’inizio degli anni ’80 che fu sviluppato il primo computer veramente portatile, l’Osborne 1 non aveva batterie, (doveva essere collegato), ma almeno i dati e il computer potevano essere trasportati.

Un paio di anni dopo, nel 1982, furono rilasciati i computer Compaq.

È ampiamente accettato che il Compaq non fosse molto migliore dell’Osborn 1 ma poiché utilizzava il nuovo popolare sistema operativo MS-DOS (utilizzato sulla maggior parte dei computer IBM dell’epoca), si rivelò un successo immediato.

Un anno dopo, Epson ha annunciato il primo computer veramente portatile con una batteria al nichel. L’Epson era più simile a una calcolatrice avanzata con solo 80 caratteri visualizzati in qualsiasi momento.

Anche il Compass 1101 introdotto più o meno nello stesso periodo è accreditato per averci dato il design, ora familiare, del computer portatile con lo schermo ripiegato sopra la tastiera.

Nel 1984 il Gavilan SC e lo Sharp PC-500 sono entrati nel mercato, con il Gavilan che è stato il primo a introdurre il concetto di laptop (e un dispositivo di puntamento di base).

Il 1984 vide anche l’arrivo del Kyocera Kyotronic 85, era piccolo e offriva molte applicazioni come un word processor, un modem o un foglio elettronico ed era davvero molto popolare.

Entro la fine degli anni ’80 molti produttori di laptop avevano sviluppato macchine abbastanza simili. Tutto per variare dalle dimensioni di una pagina A4 a un A3. In particolare il NEC Ultralite, il Cambridge Z88 e l’IBM PC Convertible. Il Compaq LTE ha introdotto il concetto di disco rigido portatile (fino a quel momento il sistema operativo era archiviato su ROM e venivano utilizzate unità floppy).

All’inizio degli anni ’90 l’aspetto e la sensazione del laptop erano definiti dai computer Apple (integrati con trackball, tastiera e poggiapolsi). Per non essere da meno, l’IBM Thinkpad 700C ha introdotto il TrackPoint un anno dopo.

Dalla metà degli anni ’90 l’unica tecnologia ha migliorato i computer portatili. Le batterie di maggiore durata e gli enormi dischi rigidi ora rendono il laptop un serio sfidante per il desktop.

Ottieni maggiori informazioni su laptop e notebook [http://www.myoddpc.com/other/hardware/laptop.php]

Leave a Comment

Your email address will not be published.